Robot da cucina, consigli per la manutenzione e la pulizia

Usare un robot da cucina può essere gratificante e metterci in condizione di sperimentare nuove ricette e preparazioni inedite. Sì, ma dopo? Come procedere a una corretta pulizia dell’apparecchio? Le modalità di pulizia di un robot da cucina sono un parametro importante da considerare anche prima di comprarlo perché in certi modelli questo aspetto potrebbe risultare più complesso al punto da rendere l’acquisto controproducente. La valutazione di questo fattore deve tener conto di due elementi basilari: i tempi e la facilità di smontaggio. Va da sé che prima si fa a pulirlo meglio è, quindi la velocità nella pulizia dell’apparecchio è un punto a suo favore, altrettanto importante la semplicità nello smontare i pezzi da lavare, alcuni dei quali possono essere messi anche nella lavastoviglie. Se lo smontaggio risulta complicato e farraginoso può essere un problema soprattutto per chi usa il robot spesso e volentieri e non ogni tanto, solo nelle occasioni o per le feste.

Fortunatamente i produttori si sono adeguati lanciando sul mercato prodotti facili da smontare e pulire, compresi gli accessori lavabili in pochi minuti e senza perdita di tempo, in modo da poterli riporre nell’armadietto senza ingombro e pronti all’uso. Si raccomanda di utilizzare per detergere il corpo della macchina un panno o una spugnetta leggermente inumidita d’acqua, al limite con una goccia di detersivo neutro, passandola sulle parti esterne senza però bagnare le parti meccaniche o in acciaio che potrebbero ossidarsi. Per la manutenzione delle componenti si suggerisce di andarsi a leggere le istruzioni del manuale, sempre chiare a riguardo, anche per verificare la differenza di pulizia fra l’involucro e gli ingranaggi che richiedono un trattamento diverso.

Particolare attenzione va prestata alle lame che a contatto con l’acqua potrebbero arrugginirsi e se avviene sbrigarsi ad asciugarle accuratamente con un panno asciutto. Da una corretta manutenzione dell’apparecchio dipende il funzionamento e la sua durata nel tempo, a riguardo si possono trovare utili suggerimenti su questo portale.  Accertarsi sempre, una volta finito, che non vi siano guasti o rotture di alcune componenti e se necessario dare una passata di lubrificante. Nel caso dovessero presentarsi guasti o anomalie come un eccessivo surriscaldamento si consiglia di rivolgersi al servizio di assistenza della casa madre.

admin Autore